Milano Italia, scriviamo un nuovo futuro

Si chiama “Milano – Italia. Scriviamo un nuovo futuro” l’evento promosso dal PD Milano Metropolitana per sabato 16 maggio, in diretta su Facebook a partire dalle 14.30.

Una maratona virtuale per parlare di fase 2 e fase 3, di ricostruzione, di lavoro, mobilità, sostenibilità ambientale, scuola, università e molto altro, con sei ministri, tra cui Dario Franceschini e Luciana Lamorgesequattro viceministri, tra cui Antonio Misianisei sottosegretari, tra cui Roberto Morassut, parlamentari, assessori del Comune di Milano, sindaci, esponenti sindacali, associazioni del terzo settore, mondo imprenditoriale, società civile.

L’evento inizierà alle 14.30 con una plenaria in diretta sulla pagina Facebook del PD Milano Metropolitana, aperta dalla segretaria metropolitana Silvia Roggiani, seguita dagli interventi del segretario regionale Vinicio Peluffo, del sindaco di Milano Giuseppe Sala e chiusa dal vicesegretario del PD Andrea Orlando.

Al termine di questa, la discussione proseguirà sulla piattaforma online Go-toMeeting, con esponenti del governo, stakeholders, eletti nelle istituzioni e amministratori locali riuniti attorno a dei tavoli di lavoro. Sedici tavoli, ciascuno dedicato ad un tema specifico, Ambiente, Cultura e Turismo, Economia, Europa, Innovazione e digitalizzazione, Scuola, Università, Lavoro e Terzo settore, Commercio e PMI, Famiglie e condivisione, Sport, Sanità e Welfare, Mobilità sostenibile, Sicurezza, Difesa ed Esteri, Legalità e Giustizia.

Per iscriversi ai tavoli tematici è necessaria la compilazione del form al link: bit.ly/scriviamounnuovofuturo.

“Sarà un confronto per parlare di ripartenza mettendo al centro le persone, i soggetti che svolgono un ruolo chiave nello sviluppo e nella crescita dei nostri territori – afferma la segretaria metropolitana Silvia Roggiani che ha promosso l’evento -. Questa pandemia ha messo in discussione moltissime delle nostre certezze e ci vede in prima linea nel ripensare non solo le nostre abitudini ma anche l’organizzazione stessa della nostra società. Come Partito Democratico sentiamo la necessità di impegnarci – racconta Roggiani – per la nostra città e per l’Italia, portando idee, ma anche facendo emergere criticità, aspettative e speranze. Un confronto indispensabile, che vede il trasferimento della politica dal fisico al virtuale al quale non vogliamo rinunciare, perché – conclude – siamo certi che tocchi a tutti a noi lavorare per scrivere a partire dalle difficoltà di oggi, un nuovo futuro”.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *